RiformAttiva

Metodi e strumenti per l’implementazione e diffusione attiva della riforma della pubblica amministrazione

Fornire un accompagnamento sostanziale alle riforme della PA.

Tre linee d’azione che prevedono:

  1. L’accompagnamento all’implementazione della L. 124/2015 recante “Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche” (c.d. Riforma Madia), attraverso iniziative pilota rivolte alle amministrazioni territoriali da utilizzare, come “laboratorio istituzionale”, per l’effettiva adozione e integrazione delle nuove regole nell’ambito dei processi interni, assicurando la replicabilità dei risultati e dei modelli sul territorio nazionale.
  2. L’attivazione di un coordinamento operativo dei progetti di accompagnamento alle riforme della PA, assicurato dal Dipartimento della Funzione Pubblica, per condividere e valorizzare le buone pratiche, le competenze e le soluzioni di modernizzazione realizzate dalle singole iniziative e governare le interdipendenze tra i progetti stessi.
  3. La costituzione di un “Osservatorio nazionale” che identifichi, raccolga e integri tutto il patrimonio informativo esistente sulle PA e che consenta la migliore definizione delle linee d’intervento a supporto del rafforzamento della capacità amministrativa.
  1. Conclusione dell’attività di supporto a 17 amministrazioni pilota con la conclusione di 22 piani di lavoro inerenti le tematiche oggetto del progetto: Semplificazione amministrativa (con riferimento alla conferenza di Servizi e all’AUA), Accesso civico Generalizzato (FOIA), Assessment delle competenze e Piano dei fabbisogni triennale di personale, valutazione delle performance.
  2. Definizione della strumentazione e delle metodologie, a valle della sperimentazione, da utilizzare nella fase di accompagnamento alle altre 108 amministrazioni che hanno manifestato il proprio interesse a prendere parte al progetto.
  3. In via di ultimazione l’istruttoria relativa ai bandi di gara europei per l’affidamento di servizi di consulenza nell’ambito della II fase del progetto.
  4. Realizzazione di azioni informative in presenza e a distanza rivolte alle 108 amministrazioni e finalizzate a presentare gli strumenti e le metodologie e ad avviare una prima fase di diagnosi e analisi dei contesti per i diversi temi.
  5. Avvio delle attività di accompagnamento per le 17 amministrazioni (delle 108) che hanno manifestato interesse ad implementare la riforma in relazione al tema dell’Accesso civico generalizzato (FOIA).

 

In breve

RiformAttiva
Beneficiario: 
Dipartimento della Funzione Pubblica
Destinatari: 
Amministrazioni pubbliche regionali e locali
Ambito Tematico: 
Lavoro pubblico, Semplificazione, Trasparenza
Durata: 
36 mesi
Risorse Assegnate: 
€ 7.000.000,00
Informazioni e contatti: 

Mappa degli attori coinvolti

La mappa consente di visualizzare la collocazione sul territorio degli attori coinvolti nei progetti gestiti dal Dfp in qualità di Organismo Intermedio.

È possibile utilizzare i filtri di navigazione laterali per effettuare ricerche mirate.

Legenda

 Regione
 Provincia
 Città Metropolitana
 Comune
 Unione dei Comuni
 Altri Enti o Aggregazioni

Documenti e materiali consultabili

Avviso per l'acquisizione della manifestazione di interesse
11/04/2018

Cronoprogramma di RiformAttiva

Piano trimestrale delle attività di progetto

Incontri

18/07/2019
Roma
Progetto RiformAttiva

L'incontro ha come obiettivo quello di avviare le attività sul tema della semplificazione amministrativa destinate alle amministrazioni aderenti alla fase II del Progetto. 

17/07/2019
Bari
Progetto RiformAttiva

Avvio delle attività per le amministrazioni aderenti alla fase II del Progetto delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia sui temi dell’Assessment delle competenze, del Piano triennale del fabbisogno di personale e della Valutazione delle performance.

15/07/2019
Roma
Progetto RiformAttiva

Avvio delle attività per le amministrazioni aderenti alla fase II del Progetto delle regioni Abruzzo, Marche, Sardegna, Toscana, Umbria sui temi dell’Assessment delle competenze, del Piano triennale del fabbisogno di personale e della Valutazione delle performance.