I.N.TER.PA

 

ll progetto I.N.TER.PA, in linea con la Strategia Europea in materia di ITC declinata nell'Obiettivo Tematico 2, si propone di realizzare un modello di E-Government interregionale attraverso la digitalizzazione dei processi amministrativi e la diffusione di servizi digitali a cittadini, imprese ed Enti Territoriali.
Il progetto vede la collaborazione fra Regione Toscana (capofila del progetto), Regione Campania e Regione Molise, con il coinvolgimento di Enti Territoriali quale il Comune Torella dei Lombardi (AV), in rappresentanza dell'Unione dei Comuni dell'Alta Irpinia, che apporterà nel partenariato specifiche conoscenze inerenti agli assetti organizzativi/gestionali delle PA di livello comunale, permettendo la messa a punto di un efficace sistema di reciproco scambio dei dati tra Enti regionali e Comuni.

Il progetto prende l'avvio dal riuso della piattaforma I.TER. della Regione Campania e prevede l'apertura in modalità SaaS di una istanza a riuso con specifiche verticalizzazioni per ciascun partner; saranno messe a disposizione piattaforme evolute di WEB-GIS e per la gestione di cartografia e la generazione di reportistica avanzata; il sistema consentirà di semplificare le procedure di acquisizione e omogeneizzazione dei dati trasmessi dai Comuni finalizzati alla redazione di Piani e Programmi Regionali. Un'ulteriore azione sperimentale è dedicata alla diffusione d'uso dei moduli di Geo-Community e di App per Mobile che permetteranno di veicolare dati georeferenziati direttamente agli uffici competenti degli enti.

La progettazione evidenzia elementi di coerenza con la Direttiva INSPIRE, con il Codice dell'Amministrazione Digitale e con gli obiettivi della Strategia per la Crescita Digitale 2014-2020, in merito alla razionalizzazione del patrimonio ICT, al consolidamento dei Data Center in ottica Cloud ed alla diffusione degli open data. In merito alle politiche regionali si riscontrano evidenti elementi di sinergia tra IN.TER.PA e gli obiettivi delle Agende Digitali, delle Strategie di Specializzazione Intelligente e dei Piani di Rafforzamento Amministrativi delle Regioni partner.
Ulteriori elementi di contatto si trovano nei Piani Programmatici regionali quali il Piano Ambientale ed Energetico Regionale per la Regione Toscana e Regione Molise, nonché con il Piano Strategico della ICT della Regione Campania.

Motivazione e obiettivi: 

 

Il progetto nasce dall'esperienza della Regione Campania che con ITER ha realizzato un evoluto sistema GIS in grado di accogliere e gestire numerosi livelli informativi (layer) riguardanti vari ambiti.

Il principale obiettivo del progetto I.N.TER.PA è condividere l'esperienza operativa ed amministrativa del sistema ITER evolvendo la buona pratica con verticalizzazioni dedicate e mirate ad un efficientamento delle operazioni gestione delle informazioni territoriali.

Attività: 

 

  • A1: Progettazione, direzione, coordinamento e monitoraggio dell'intervento finanziato;
  • A2: Individuazione di tutte le componenti del "kit del riuso" della buona pratica;
  • A3: Trasferimento della buona pratica tra Ente/i Cedente/i ed Enti Riusanti;
  • A4: Evoluzione della buona pratica oggetto di trasferimento attraverso il modello Open Community PA 2020;
  • A5: Promozione, comunicazione e disseminazione dell'intervento.
Destinatari: 

 

Regioni ed Enti Locali.

Modalità di selezione e attuazione dell’esperienza progettuale: 
  • Ricorso a convenzioni CONSIP
Soggetti coinvolti per l'elaborazione e la realizzazione: 

   

  • Regione Toscana (capofila)
  • Regione Campania (ente cedente)
  • Regione Molise (ente riusante)
  • Comune di Torella dei Lombardi (AV) (ente riusante)
Gruppo di lavoro: 
Composizione gruppo di lavoro: 
  • Personale interno all'ente ed esterno (consulenti)
Principali output realizzati dall'esperienza: 

 

Oltre alla messa a disposizione di una installazione base del sistema I.N.TER.PA, sono previste alcune verticalizzazioni inerenti:

  • gestione delle riserve naturali viene espletata tramite un verticale dotato di strumenti specifici per l’uso di scopo;
  • componente GIS dedicata alla gestione degli SLA di controllo delle rotte di mezzi della PA e loro variazioni con visualizzazione su WebGIS dei dati provenienti dal “moduli” di Fleet management;
  • rilascio delle autorizzazioni in materia ambientale relative a opere, piani ed interventi che incidono sul territorio.
Risultati attesi: 

 

Il progetto prevede la messa a disposizione di un kit di riuso dell'esperienza disponibile a tutte le Amministrazioni.

Inoltre prevede la messa a disposizione dei moduli sw e della documentazione tecnica a corredo delle verticalizzazioni specificate.
 

Risultati raggiunti: 

 

Sono in fase di completamento i risultati attesi precedentemente elencati.

Punti di forza: 

 

Collaborazione fra le Regioni coinvolte nella definizione dei processi organizzativi ed operativi e delle architetture.

Partecipazione di un Comune per la valutazione di utilizzo da parte di un ente territoriale.

Principali criticità: 

 

Complessità nel definire una versione base della piattaforma ITER con costi e complessità di gestione adeguate agli obiettivi di progetto ed alle risorse disponibili.

Lezioni: 

 

Una governance strutturata di progetto, basata sul partenariato dei soggetti partecipanti, ha fornito chiarezza su ruoli e funzioni attribuite agli enti.

Trasferibilità: 

 

Il kit di riuso è l'elemento che può essere trasferibile per le Amministrazioni interessate.

I moduli software sviluppati sono open source e completamente riusabili.

Supporto: 
  • Testimonial/relatore nell’ambito di seminari o laboratori per scambio di esperienze
Esperienza pubblicata il: 30/04/2020
Visualizzazioni: 55

Esperienza in breve

Realizzato da: 
Regione Toscana
Obiettivo Tematico: 
OT11 - RA 11.6
Azione: 
  • 11.6.1
Ambito tematico: 
Qualità dei servizi e delle prestazioni
Riorganizzazione dei processi e dei servizi
Data di avvio: 
03/05/2018
Durata prevista: 
30 mesi
Budget programmato: 
€ 698.000,00
Programma: 
PON Governance e capacità istituzionale
Fonte di finanziamento: 
FESR

Modalità di scambio attivabili

Seminari e Laboratori

Per ottenere maggiori informazioni sulle modalità di trasferimento di questa esperienza o per essere messi in contatto con i referenti

Compila il form per ottenere maggiori informazioni e chiedere di partecipare a seminari, webinar informativi, laboratori o attività di coaching.