Piattaforma di interconnessione a PagoPA e servizi connessi

 

Il Sistema di Pagamenti PagoPA realizzato rappresenta una piattaforma multi-ente che fa da gateway tra gli Enti afferenti al Centro Servizi Territoriale di Linea Comune (società a partecipazione interamente pubblica dell'area fiorentina) e PagoPA e da intermediazione in standard PagoPA per i servizi embedded nel CST di pagamento verticali attivati dai singoli Enti.

Tale sistema permetterà anche ai nuovi servizi online realizzati di includere pagamenti elettronici in standard PagoPA. Il sistema valorizza l’esperienza di Linea Comune S.p.A. nella gestione e sviluppo di un nodo multi-ente di pagamenti elettronici attivo sin dal 2007, con cui diversi Enti afferenti al Centro Servizi Territoriale di Linea Comune effettuano in totale circa dieci milioni di euro di transato all’anno per decine di servizi online spontanei e pre-calcolati tramite connessioni ai rispettivi back-office.

Motivazione e obiettivi: 

 

Il sistema di pagamenti PagoPA inserito nel Centro Servizio di Linea Comune ha il fine ultimo di migliorare i servizi offerti ai cittadini, mantenendo in esercizio l’hub di integrazione dei pagamenti già attivo in Linea Comune S.p.A. dal 2006, ed adeguandolo al mondo degli standard PagoPA a livello metropolitano.

Attività: 

 

Attività concluse:

  • Realizzazione aggregatore delle posizioni debitorie per l’interconnessione al nodo dei Pagamenti PagoPA.
  • Realizzazione di servizi online di pagamento generico.

Di seguito le attività previste per i prossimi mesi:

  • rendicontatore contabile (progettazione e sviluppo)
  • componente di Back End che traccia le singole voci di entrata per ogni posizione debitoria e si occuperà di trasmettere le informazioni di rendicontazione dei pagamenti avvenuti al back office della contabilità dell’ente. L’interfaccia di integrazione sarà condivisa con gli enti aderenti in modo da minimizzarne l’impatto e quindi il costo per i sistemi di contabilità esistenti. La componente potrà essere attivata in maniera facoltativa dall’ente/BO.
  • MIP2 BE: componente di Back End del nuovo MIP che avrà come funzione principale la gestione delle posizioni debitorie e l’interfacciamento verso tutte le altre componenti interne o esterne al sistema. Sarà completato con le funzioni necessarie alla corretta esecuzione delle nuove componenti, in particolare saranno aggiunti e perfezionati i web service di intercomunicazione tra componenti, le procedure schedulate, interpretazione e produzione di flussi dati e lo strato di gestione della persistenza.
  • MIP2 Back Office: componente di front office per gli operatori degli enti e gli amministratori di sistema. Per i primi metterà a disposizione delle interfacce per poter gestire (inserire, modificare, annullare, leggere) i pagamenti attesi di propria competenza in modalità manuale sia tramite intervento sul singolo pagamento sia tramite il caricamento di un flusso massivo. Per gli amministratori permetterà di gestire tutte le configurazioni di sistema (schedulazioni, connessioni, log etc) e di integrazione con i back office degli enti (attivazione, sospensione, modalità etc).
  • Giornale degli Eventi (log/audit): sistema di logging che raccoglie tutti gli eventi del sistema. Sarà completato e perfezionato per accogliere anche gli eventi generati dalle nuove componenti.
  • Funzione di storno: insieme di modifiche apportate alle componenti di back end e di back office per la gestione degli storni dei pagamenti. In particolar modo viene: predisposta la PAP per poter gestire l’iterazione con il Nodo dei Pagamenti di AgID per la gestione diretta delle funzioni di storno e per la sincronizzazione delle informazioni della lista dei PSP, per selezionare quando è applicabile lo storno o meno a priori. Predisposizione MIP2 BE per: la gestione dei dovuti task di batch per la gestione asincrona delle richieste e risposte; gestione delle richieste e risposte rispetto ai BO degli enti collegati al sistema, sia tramite file di scambio sia tramite web service; aggiunte delle interfacce operatore per la gestione delle richieste degli storni e della lista dei PSP nella componente di BO; adeguamento della componente di Giornale degli Eventi.
  • Funzione di gestione avvisatura digitale: insieme di modifiche apportate alle componenti di back end, (MIP2 BE, PAP e Giornale Eventi), per la gestione delle richieste ed invio di avvisi di pagamento digitali tramite il nodo dei pagamenti SPC di AgID. L’implementazione di tale funzione è richiesta dalle specifiche AgID 2018 per poter mettere in esercizio il modello 3 di pagamento. In particolar modo viene: predisposta la PAP per poter gestire l’iterazione con il Nodo dei Pagamenti di AgID per la gestione diretta delle funzioni di invio avviso digitale. Predisposizione MIP2 BE per: la gestione dei dovuti task di batch per la gestione asincrona delle richieste di push da parte dell’operatore o back office dell’ente; gestione delle richieste e risposte rispetto ai BO degli enti collegati al sistema, sia tramite file di scambio sia tramite web service; aggiunte delle interfacce operatore per la visualizzazione e gestione degli invii degli avvisi digitali verso i PSP; adeguamento della componente di Giornale degli Eventi.
  • Aggiornamento del modello di Avviso Analogico: Adeguamento e riformulazione del template per la stampa nel formato pdf dell’avviso analogico PagoPA. Il nuovo template accoglie le specifiche AgId 2018 che ne richiedono l’uso obbligatorio da dicembre 2018 e sarà completo dell’area prevista per la lettura da parte di Poste Italiane.
  • Adeguamento a nuove specifiche: Adeguamento alle specifiche AgID 2018 delle componenti ad oggi già sviluppate.
Destinatari: 

 

Il target di riferimento sono i cittadini che potranno concludere pratiche completamente online effettuando pagamenti elettronici in standard PagoPA.

Modalità di selezione e attuazione dell’esperienza progettuale: 
  • Affidamento in house
Soggetti coinvolti per l'elaborazione e la realizzazione: 

 

Linea Comune - Dal 2007 gestisce, manutiene e evolve il sistema di pagamenti elettronici in modo integrato con gli altri elementi del sistema multi-ente multi-portale del Centro Servizi.

Gruppo di lavoro: 
Composizione gruppo di lavoro: 
  • Direzione Sistemi Informativi, Risorse Finanziarie del Comune, Linea Comune
Collaborazioni: 

 

L’esperienza vede coinvolti il Comune di Firenze e 22 Comuni afferenti al Centro Servizi di Linea Comune S.p.A. (inclusa la Città Metropolitana di Firenze). Sono in corso valutazioni di un possibile riuso anche da parte di Comuni non afferenti al Centro Servizi di Linea Comune S.p.A.

Principali output realizzati dall'esperienza: 

 

Output del progetto è la realizzazione di servizi online per i cittadini utili ad effettuare i pagamenti emessi dall’Ente in formato PagoPA.

A supporto della fase di progettazione e messa in linea dei servizi sono stati prodotti i seguenti documenti:

  • Documento tecnico/funzionale per la componente di sviluppo software;
  • Documento di integrazione (PagoPA);
  • Documento di integrazione back office (PagoPA).

La documentazione è disponibile sul sito istituzionale di Linea Comune al link: http://www.lineacomune.it/requisiti-dispiegamento-servizi-cst

Risultati attesi: 

 

Far aderire a PagoPA con un’unica azione un notevole numero di enti di cintura, favorendo quindi la costituzione di un hub di integrazione con PagoPA a livello metropolitano.

Consentire ai cittadini dell’area metropolitana la possibilità di concludere pratiche completamente online.

Risultati raggiunti: 

 

Realizzazione e messa in linea di una piattaforma multi-ente che fa da gateway tra gli Enti e PagoPA e da intermediazione in standard PagoPA per alcuni servizi embedded di pagamento nelle piattaforme in uso (es. Piattaforma Edilizia Ambiente).

Nell’ambito del progetto si stanno attivando servizi per il pagamento online di tributi locali.

Punti di forza: 

 

Punto di forza dell’esperienza PagoPA è stata la progettazione e realizzazione di una soluzione custom e basata su tecnologie open source.

La possibilità di personalizzare e configurare tale soluzione ne garantisce la replicabilità in altri contesti diversi dal Comune di Firenze.

Principali criticità: 

 

La principale criticità rilevata consiste nella elevata eterogeneità dei sistemi di gestione di servizi connessi al pagamento di entrate: il coinvolgimento dei Comuni passa per una serie di azioni organizzative, di governo, e tecniche, che portano al risultato di aggancio dei diversi Enti al sistema condiviso.

I vari Comuni hanno molteplici sistemi di back-office, e molto spesso la tendenza è a connettere a PagoPA ciascun singolo gestionale, realizzando così soluzioni apparentemente semplici per lo specifico ufficio, ma non soluzioni di sistema. Al fine di razionalizzare il processo di adesione a PagoPA e di integrazione spinta con i servizi online ed i servizi erogati dal Centro Servizi Territoriale (contact center, etc), Linea Comune S.p.A. sta perseguendo un percorso di coinvolgimento dei diversi Enti e di dialogo con i loro uffici verticali e rispettivi fornitori, indicando specifiche di integrazione.

Lezioni: 

 

Risulta fondamentale far riferimento a Linee guida e documentazione tecnica AgID.

Trasferibilità: 

 

La trasferibilità della soluzione è agevolata dall’utilizzo di tecnologie open source e dalla possibilità di essere estesa e integrata facilmente a servizi di pagamento aggiuntivi.

Supporto: 
  • Testimonial/relatore nell’ambito di seminari o laboratori per scambio di esperienze
Esperienza pubblicata il: 17/04/2019
Visualizzazioni: 76

Esperienza in breve

Realizzato da: 
Comune di Firenze
Obiettivo Tematico: 
OT2 (Crescita digitale) - RA 2.2
Azione: 
  • 2.2.2
Ambito tematico: 
Infrastrutture immateriali ICT
Servizi digitali
Data di avvio: 
02/01/2017
Durata prevista: 
18 mesi
Budget programmato: 
€ 126.750,68
Programma: 
PON Città Metropolitane 2014 – 2020
Fonte di finanziamento: 
FESR

Modalità di scambio attivabili

Seminari e Laboratori

Per ottenere maggiori informazioni sulle modalità di trasferimento di questa esperienza o per essere messi in contatto con i referenti

Compila il form per ottenere maggiori informazioni e chiedere di partecipare a seminari, webinar informativi, laboratori o attività di coaching.