Piattaforma ICT Cultura e Tempo Libero

 

La Piattaforma ICT "Cultura e Tempo Libero" si inserisce nel novero dei portali a supporto dello sviluppo del territorio. Essa intercetta non solo i temi della Cultura e del Tempo Libero ma anche quello del Turismo, ambendo a realizzare un vero e proprio strumento di marketing territoriale oltre che di servizio per una fruizione ottimale delle risorse del territorio.
Il Portale del Territorio ambisce a diventare un punto di riferimento e di normalizzazione per diversi ambiti quali: il patrimonio artistico e monumentale, il patrimonio naturalistico e ambientale, le tradizioni e i prodotti eno-gastronomici, le tradizioni culturali, la cultura in genere, le strutture ricettive e di ristoro, gli eventi culturali e ricreativi.
Il Portale si rivolgerà, oltre che ai cittadini/turisti ed alle amministrazioni pubbliche, anche alle aziende, che potranno disporre di una vetrina per la valorizzazione della loro offerta.
La realizzazione del Portale si fonda su diversi elementi funzionali, il più importante dei quali consiste in una piattaforma evoluta di gestione documentale e sulla piattaforma Cloud.

Motivazione e obiettivi: 

 

Gli obiettivi che la Piattaforma "Cultura e Tempo Libero" si prefigge di raggiungere sono molteplici e strettamente correlati gli uni agli altri, di seguito indicati sinteticamente:

  • realizzazione di un Portale del Territorio, che possa diventare un punto di riferimento e di normalizzazione per diversi ambiti quali: il patrimonio artistico e monumentale, il patrimonio naturalistico e ambientale, le tradizioni e i prodotti eno-gastronomici, le tradizioni culturali, la cultura in genere, le strutture ricettive e di ristoro, gli eventi culturali e ricreativi;
  • implementazione di strumenti di navigazione, all'interno del Portale del Territorio, specificamente rivolti a diversi attori:
    1. i cittadini, per consentire loro di fruire appieno del territorio, delle risorse culturali di cui dispone e degli eventi ricreativi che propone;
    2. i turisti, per potere fruire appieno delle ricchezze e delle bellezze del territorio attraverso la possibilità di disegnare percorsi ad hoc o utilizzare percorsi standard che consentano loro di maturare un’esperienza completa di quanto offerto;
    3. le Pubbliche Amministrazioni, per coordinare e valorizzare appieno i tanti asset culturali che amministrano;
    4. le aziende, per valorizzare appieno la propria offerta in termini di prodotti, con un approccio di sistema che si aggiunge a quello affidato alla libera iniziativa di ciascuno di essi;
  • implementazione delle politiche e degli strumenti a supporto della produzione e della valorizzazione dei contenuti. Si tratta:
    1. delle politiche volte a definire le linee guida per la predisposizione dei contenuti sia per quanto attiene la loro strutturazione logica sia per quanto attiene la struttura dei metadati associati;
    2. della disponibilità di strumenti editoriali standard, pronti all’uso;
  • realizzazione di strumenti di "socializzazione" di eventi e iniziative culturali e di svago, rivolti sia agli organizzatori sia ai potenziali fruitori, in stile “Expo-in-Città”, che consenta ai singoli promotori delle iniziative di disporre di uno strumento di comunicazione in grado di raggiungere in modo unitario i diversi destinatari;
  • messa a sistema delle risorse culturali riguardanti:
    1. orari e modalità di accesso a teatri, monumenti, strutture sportive, biblioteche, etc.;
    2. condivisione dell’accesso al patrimonio librario dell’intera area metropolitana attraverso la realizzazione di un portale unico di prenotazione e di consultazione in grado di mettere a sistema non solo le strutture comunali ma anche quelle scolastiche e universitarie;
  • realizzazione di un sistema di prenotazione e pagamento dei servizi turistici, in grado non solo di proporre agli utenti servizi tradizionali (trasporto, vitto, alloggio, cultura e itinerario) ma anche di valorizzare i prodotti del territorio diventando un vero e proprio portale di marketing territoriale.
Attività: 

 

Il progetto si articola in due macro attività fondamentali:

  • Fase 1 - realizzazione di un’infrastruttura iniziale e rilascio dei primi servizi: questa prima fase è dedicata allo studio e implementazione di una prima soluzione prototipale del Portale del Territorio con specifico riferimento alle sue diverse componenti attinenti alla valorizzazione del patrimonio culturale e artistico, al censimento e valorizzazione delle strutture ricettive e di ristoro e degli eventi culturali e ricreativi;
  • Fase 2 - implementazione della Piattaforma completa: dopo avere implementato la soluzione prototipale di piattaforma, si procederà alla messa in esercizio della piattaforma definitiva, attivandone altresì l’alimentazione nonché la fruizione per il tramite di un portale Web nonché di una pluralità di Mobile Apps specificamente disegnate per consentire una navigazione ottimale dei contenuti.
Destinatari: 

   

  • I cittadini dell’area metropolitana, che potranno disporre di un punto di riferimento unitario per tutto ciò che concerne la conoscenza della storia, della cultura, dei prodotti e degli eventi, culturali e ricreativi, promossi nel territorio;
  • Le Amministrazioni Locali, che potranno avvantaggiarsi di uno strumento per la valorizzazione del territorio e per la conoscenza e il coordinamento delle attività culturali e ricreative attive sul territorio;
  • I turisti, che disporranno di uno strumento che consenta loro di muoversi in modo completo all’interno del territorio e di fruire delle attrazioni e dei prodotti che esso offre;
  • Le aziende, che potranno disporre, oltre ai propri strumenti di comunicazione, di uno strumento unitario che consenta loro di avvantaggiarsi dalla valorizzazione della loro offerta inserita all’interno di un contesto di sistema completo e unitario.
Modalità di selezione e attuazione dell’esperienza progettuale: 
  • Affidamento in house
Soggetti coinvolti per l'elaborazione e la realizzazione: 

   

  • Comune di Palermo
  • Sispi - Sistema Palermo Informatica S.p.A. - Ente in House
Gruppo di lavoro: 
Composizione gruppo di lavoro: 
  • Personale interno all'ente/agli enti appartenente a più unità organizzative
Collaborazioni: 

 

L'intervento è co-progettato ed i risultati saranno condivisi con i Comuni dell'area metropolitana di Palermo.

Principali output realizzati dall'esperienza: 

   

  • Portale del Territorio
  • Strumenti di socializzazione
  • Servizi digitali a supporto dell'istruzione e della cultura
  • Sistema di prenotazione dei Servizi Turistici
Risultati attesi: 

   

  • Realizzazione del Portale del Territorio: si prevede che il servizio sarà aperto e disponibile agli operatori istituzionali, privati e al territorio di almeno 7 Comuni entro il 2019 ed esteso alla fruizione da parte dei cittadini di almeno 42 Comuni e ai turisti entro il 2020.
  • Realizzazione degli Strumenti di Socializzazione: si prevede che il servizio sarà aperto e disponibile agli operatori istituzionali, privati e al territorio di almeno 4 Comuni entro il 2019 ed esteso alla fruizione da parte dei cittadini di almeno 42 Comuni e ai turisti entro il 2020.
  • Realizzazione del Sistema di Prenotazione dei Servizi Turistici: si prevede che il servizio sarà aperto e disponibile agli operatori istituzionali, privati e al territorio di almeno 4 Comuni entro il 2019 ed esteso alla fruizione da parte dei cittadini di almeno 42 Comuni e ai turisti entro il 2020.
Risultati raggiunti: 

 

Il progetto è in fase di startup

Punti di forza: 

   

  • Adozione nativa del paradigma del Cloud Computing nonché l’utilizzo di componenti middleware condivisi con le altre Piattaforme, garantisce una naturale scalabilità del servizio in termini sia di front-office sia di back-office.
  • Collegamento funzionale alle altre piattaforme realizzate o in via di realizzazione dal Comune di Palermo (es.: piattaforme di georeferenziazione, piattaforma di gestione documentale, piattaforma CRM, piattaforma unica per i pagamenti).
Principali criticità: 

In questa fase non sono state riscontrate criticità.

Lezioni: 

   

  • Accedere al riuso delle applicazioni realizzate per la PA e rilasciare le eventuali evoluzioni sviluppate in modo da accrescere la disponibilità di strumenti sempre più completi.
  • Coinvolgere le imprese per creare nuove sinergie e abilitare nuovi business.
  • Adottare gli standard internazionali ove possibile (realizzazione web, sicurezza, applicazioni verticali).
Trasferibilità: 

 

Il prodotto potrà essere rilasciato in riuso.

Esperienza pubblicata il: 04/11/2019
Visualizzazioni: 10

Esperienza in breve

Realizzato da: 
Comune di Palermo
Obiettivo Tematico: 
OT2 (Crescita digitale) - RA 2.2
Azione: 
  • 2.2.2
Ambito tematico: 
Ecosistemi
Data di avvio: 
01/07/2016
Durata prevista: 
48 mesi
Budget programmato: 
€ 1.290.000,00
Programma: 
PON Città Metropolitane 2014 – 2020
Fonte di finanziamento: 
FESR

Modalità di scambio attivabili

Per ottenere maggiori informazioni sulle modalità di trasferimento di questa esperienza o per essere messi in contatto con i referenti

Compila il form per ottenere maggiori informazioni e chiedere di partecipare a seminari, webinar informativi, laboratori o attività di coaching.