Semplificazione

 

Realizzata dalla Provincia di Potenza nell’ambito del progetto RiformAttiva, l’esperienza ha contribuito allo sviluppo di soluzioni, metodi, e approcci standard sul tema della Semplificazione, in particolare per quanto riguarda l’Autorizzazione Unica Ambientale (AUA).

L’esperienza ha previsto l’analisi dei procedimenti ambientali, lo studio delle possibilità di semplificazione, la revisione e implementazione della modulistica, l’elaborazione di un Manuale operativo, e il coinvolgimento di tutti gli enti parte del procedimento.

Tra i risultati conseguiti si segnala l’approvazione dello Schema di Accordo interistituzionale tra Provincia di Potenza, Regione Basilicata, Ente di Governo per i Rifiuti e le Risorse Idriche di Basilicata (EGRIB), Camera di Commercio della Basilicata, ANCI Basilicata, e Provincia di Matera (v. Allegato).

Motivazione e obiettivi: 

 

La Provincia di Potenza ha partecipato come amministrazione-pilota alla prima fase del progetto RiformAttiva volto ad individuare e sperimentare metodologie e strumenti per l'implementazione della cosiddetta Riforma Madia e dei suoi decreti attuativi.
La sperimentazione è stata incentrata sia sulla "Gestione delle Risorse Umane" che sulla "Semplificazione", in particolare la nuova normativa dell’Autorizzazione Unica Ambientale.

Nel quadro della riforma la Provincia assume infatti un ruolo centrale nella gestione amministrativa dei procedimenti che interessano la tutela dell'ambiente.
La normativa vigente attribuisce alle Province le competenze relative al rinnovo, rilascio e aggiornamento dell'AUA, in qualità di Autorità competente. La Conferenza di Servizi costituisce lo strumento cardine per la semplificazione delle procedure e la riduzione dei tempi amministrativi.

Il provvedimento di AUA, adottato dall'Autorità competente (la Provincia) e rilasciata dal SUAP (in qualità di Autorità procedente), secondo le procedure di cui all'art. 4 del Regolamento (DPR n. 59/2013) è comprensivo degli atti di assenso, comunque denominati, dei soggetti competenti in materia ambientale per i singoli endo-procedimenti attivati.
Si tratta di un unico provvedimento che vede coinvolte più amministrazioni nella gestione dei procedimenti autorizzativi dei titoli sostituiti dall'AUA secondo le discipline nazionali e regionali di settore. La Provincia si trova a gestire tale ruolo e funzione con carenza di personale e risorse finanziarie inadeguate; ciononostante non può sottrarsi alla risposta sollecita ed efficace delle esigenze della comunità.

Attività: 

 

L'esperienza progettuale è stata realizzata in 4 fasi:

  1. Analisi dei procedimenti ambientali e studio possibilità di semplificazione;
  2. Revisione modulistica  e implementazione modulistica web e Carta dei Servizi;
  3. Elaborazione Manuale operativo;
  4. Intese con altri Enti.
Destinatari: 

 

  • Cittadini
  • Enti coinvolti nelle procedure di rilasco AUA
  • Dipendenti Amministrazione provinciale
Modalità di selezione e attuazione dell’esperienza progettuale: 
  • Convenzione
Soggetti coinvolti per l'elaborazione e la realizzazione: 

   

  • Direttore Generale (Coordinatore)
  • Ufficio Ambiente e Pianificazione Territoriale Ufficio Segreteria Generale
  • Formez PA
Gruppo di lavoro: 
Composizione gruppo di lavoro: 
  • Personale interno all'ente ed esterno (consulenti)
Collaborazioni: 

 

Non sono state attivate collaborazioni.

Principali output realizzati dall'esperienza: 

    

  • Introduzione aspetti innovativi nei procedimenti inerenti la tutela ambientale e lo sviluppo territoriale in relazione al procedimento Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) partendo dal coinvolgimento attivo del mondo professionale degli stakeholder al fine di perseguire la semplificazione dei procedimenti.
Risultati attesi: 

   

  • Scambio di competenze con gli stakeholder al fine di perseguire un Accordo interistituzionale (ex art. 15 della Legge n. 241 del 1990) per la gestione del procedimento unico finalizzato al rilascio dell'Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) di cui al DPR n. 59/2013.
Risultati raggiunti: 

   

  • Approvazione - con Decreto n. 70 del 10.12.2018 del Presidente della Provincia Rocco Guarino - dello Schema di  Accordo interistituzionale (ex art. 15 della Legge n. 241 del 1990) per la gestione del procedimento unico finalizzato al rilascio dell'Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) di cui al DPR n. 59/2013 tra Provincia di Potenza, Regione Basilicata, Ente di Governo per i Rifiuti e le Risorse Idriche della Basilicata (EGRIB), Camera di Commercio della Basilicata, ANCI Basilicata e Provincia di Matera (v. Allegato);
  • Revisione modulistica.
Punti di forza: 

   

  • Semplificazione del procedimento di rilascio dell'Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) di cui al DPR n. 59/2013;
  • Produzione di modulistica e schema di accordo interistituzionale standard, riutilizzabili da altre amministrazioni.
Principali criticità: 

 

Si può evidenziare una generale criticità dell’ente Provincia dovuto alla carenza di personale e all’inadeguatezza delle risorse finanziarie; criticità risolta grazie al supporto di Formez PA.

Lezioni: 

  

  • Coinvolgimento attivo degli stakeholder. La creazione di tavoli di lavoro con tutti i soggetti interessati al procedimento AUA ha consentito di produrre modulistica e documenti operativi efficaci nel semplificare le procedure e che sono già utilizzati correntemente dagli enti interessati.
Trasferibilità: 

   

  • Schema Accordo interistituzionale per la gestione del procedimento unico finalizzato al rilascio dell'Autorizzazione Unica Ambientale (v. Allegato).
Supporto: 
  • Coaching alle amministrazioni che intendono implementare esperienze simili
Esperienza pubblicata il: 23/12/2019
Visualizzazioni: 34

Esperienza in breve

Realizzato da: 
Provincia di Potenza
Obiettivo Tematico: 
OT11 - RA 11.3
Azione: 
  • 1.3.5
Ambito tematico: 
Semplificazione delle procedure
Trasparenza
Data di avvio: 
31/08/2017
Durata prevista: 
24 mesi
RiformAttiva
Beneficiario: 
Dipartimento della Funzione Pubblica
Obiettivo Tematico: 
OT11 - RA 11.3
Azione: 
  • 1.3.5
Durata prevista: 
36 mesi
Budget programmato: 
€ 7.000.000,00
Programma: 
PON Governance e capacità istituzionale
Fonte di finanziamento: 
FSE

Modalità di scambio attivabili

Coaching

Per ottenere maggiori informazioni sulle modalità di trasferimento di questa esperienza o per essere messi in contatto con i referenti

Compila il form per ottenere maggiori informazioni e chiedere di partecipare a seminari, webinar informativi, laboratori o attività di coaching.