Online il volume Formez e IFEL-ANCI “L’associazionismo intercomunale nelle aree interne”

Pubblicato il
20 Dicembre 2019
Associazionismo intercomunale aree interne
Riferimento Progetto: 

Il ministro Dadone: “Il progetto associativo è ormai realtà avviata in 48 aree: solo così si superano le diseguaglianze territoriali”.

Un viaggio nell’universo dei Comuni e il loro ruolo, in quanto punto qualificante e innovativo della Strategia Nazionale per le Aree Interne. Un focus sul significato di “aggregazione” e di quel “sistema locale permanente”, in grado di offrire lo spazio istituzionale per la produzione dei servizi e la realizzazione dei progetti di sviluppo.

Il volume “L’associazionismo intercomunale nelle aree interne” intende mettere in luce il valore del pre-requisito associativo nell’ambito di SNAI inteso non come mero adempimento amministrativo, ma essenziale per sperimentare “il vero cambiamento”. Un testo che racconta gli sforzi dei Comuni per superare i limiti amministrativi, grazie all’entusiasmo e l’azione coraggiosa di sindaci che hanno interpretato questa sfida come un’opportunità e non come un obbligo; superando campanilismi e rompendo “gli equilibri territoriali - scrivono Clelia Fusco (responsabile progetto “La Strategia nazionale per le Aree Interne e i nuovi assetti istituzionali" - Formez PA ) e Francesco Monaco (responsabile tecnico delle politiche di Coesione per l’ANCI) - ricostruendone di nuovi e più avanzati, sia in termini di riequilibrio nei poteri amministrativi (attraverso, appunto, gestioni associate), sia in quelli di allargamento dell’arena decisionale a soggetti innovatori e nuovi cittadini”.

A oltre la metà del percorso, quando su 72 aree interne, 44 hanno vista approvata la propria strategia d’area e qualcuna in più (48) la propria scelta associativa, il testo offre una riflessione congiunta IFEL-ANCI e Formez PA sugli esiti dei processi associativi e di rafforzamento delle capacità amministrative dei comuni delle aree SNAI. 

Questo volume è un pit-stop sull’esperienza fin qui maturata e sui risultati raggiunti dal progetto attuato da Formez PA, nato da una collaborazione tra Comitato Tecnico Aree Interne e Dipartimento della funzione pubblica al fine di dare sostegno ai comuni delle aree interne su questo specifico ambito della SNAI, anche in una prospettiva di rilancio della Strategia nazionale per le aree interne nel prossimo ciclo di programmazione 2021-2027. Una prima analisi del progetto associativo nato in tutte le realtà che hanno concluso o che stanno concludendo l’elaborazione della propria strategia d’area. L’analisi dei risultati e il lavoro con i Comuni sono raccontati attraverso l’esperienza dei tecnici e degli esperti di Formez PA e IFEL-ANCI, che hanno lavorato sul campo, al fianco di sindaci, amministratori comunali e di tutti gli attori coinvolti, con il coordinamento del Comitato tecnico Aree Interne e il Dipartimento della Funzione Pubblica. 

La premessa al testo è del Ministro per la Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone, che scrive: “Il progetto associativo è ormai realtà avviata in 48 aree, grazie anche al supporto del team nazionale che ha sostenuto i sindaci in questo percorso attraverso un metodo ben codificato, competenze tecniche a disposizione e azioni a sostegno di un percorso non sempre facile. Superando la politica del campanile e consapevoli del fatto che l’unione fa la forza” ricorda. E aggiunge “Solo così, unitamente a un supporto robusto della politica nazionale, si potranno davvero superare le diseguaglianze territoriali mettendo i cittadini nella condizione di vivere scegliendo consapevolmente e liberamente il loro territorio”.